bacheca incontri ponte valle ceppi

d'essere poeta per abuso di suono. Per chi scamp all'inferno adesso è vita quella di una ragazza disarmata che fibrilla di seta un cuore antico e sposta gli occhi dall'inverno al sole felice d'ogni giorno regalato. Batte lontano come di ferraglia e ruggine il lamento che s'ode e la campana al vespro nei cortili di spenti santi e cumuli di pietre accompagnare il tutto con gli spifferi delle persiane rotte. La tengo piegata, la vita, negli angoli bassi di vetri l' opaco svanire. Apprendo Apprendo il vivere nell'attimo il sostare a ridosso ebbrezza riso e canto intorno addormentato il mondo mie sirene le ombre mie sorelle di mantra scandire controvento nella casa dei sogni e del fiorire rose a novembre rassegnate mai. Altro mio dono sarà l'ombra e il silenzio. Perché non copri di una pietra greve la fossa dei miracoli scaduti lo stupido mio starmene affacciata? E forse rester sorpresa piegata sulle gambe a scivolare tra il mirto e la fontana.

Sar il mio collasso di bianca nana il foro inghiottitoio della mia insania foiba musica delle stelle, io sorda nel rovescio d'imbuto timpani d'illogica risonanza e non bussare ai miei stipiti snccati le dita altrove io voglio implodere. Oggi cucino riso rosso e alghe per sentirmi da pesce in boccia-camera ma la ricetta.

Forse a dimenticare che il domani è unillusione e che il passato è morto? Gioco facile Un bel tiro mancino ai miei sussieghi eclettica follia si va si viene e domandarsi mai solo risate appendi allora al chiodo la poesia quella che di parole ti ha ferito e senza indugi accogli la tua mano È vivere soltanto del momento. Ma non vorresti sola, libero lo vorresti anche il suo volo. Forse mi pento d'avere insegnato l'amore ai miei figli, di averne curato l'aspetto interiore, di averli ispirati a sentire le voci, a lèggere i visi a cogliere il senso pi alto di sé S, forse ho sbagliato: li vedo indifesi di fronte alle false persone. Nel petto un microscopico iceberg fluttua da solo basterà un cavatappi o quella specie di riccioloforchetta per trarre les escargots dal guscio ma non parlavamo di cristalli e suoni divini? Vita m'assale a stento Intanto vedo assottigliarsi il vincolo e il re _fuso svitando la corona diventare in _fuso passiflora e biancospino regina addormentata tra gli scacchi. Nientedichè Ho aperto un libro dalle pagine bianche le lettere cadute lungo i bordi giacevano sfinite e non c'è stato verso di rianimarle non c'è stato verso ( ispirata dalla lettura di Rotolibro di Carlo Berselli ) SALnew Questi sono tempi d'accidia di dentature extrapanoramiche. Oh, come scrivi bene! Di seta un fermo-immagine sospeso alito e poi disegno una parola. E qui nei blablabla documentati a chi soffre dinsonnia, il convertire sito di incontri gratis come istagnram brandelli duomo in frasi infiocchettate.

Avvenne che un giorno di nuvole basse giungesse dal nord un viandante smarrito le chiese la chiave del dire e del fare che lei gli concesse cos. Sulla scacchiera vuota ora rimane solitaria una torre a sentinella di riquadri d'assenza scala Mohs il Genio sfiora appena la lucerna ed Aladino torna nella lampada. Spargi il tuo sale trasportami granello senz'appiglio a disciogliermi ancora in questo mare - occhi di strada fatta - smemorato rintocco sul finire.

Bakeca incontri cupramontana
Incontri bacheca imola